prodigito - Realizzazione siti internet e web marketing Roma

blog comunicazione, social media, advertising, SEO
Giovedì, 18 Aprile 2013 10:44

Creare un e-commerce: come aprire un negozio online e le 4 regole per farlo funzionare

Scritto da 

Comprare e vendere online è diventato ormai un’attvità abituale ed il commercio online, anche conosciuto come e-commerce, è uno dei canali di compravendita più utilizzati sia dalle aziende che dagli utenti. Il vantaggio dell’e-commerce, oltre ad essere un sistema rapido, comodo, economico ed esclusivo, consiste nella possibilità per chiunque di poter vendere e comprare online, anche se non si è in possesso di un negozio fisico, sfruttando le piattaforme di compravendita già presenti da diversi anni nella rete, come per esempio eBay, o aprendo una propria pagina di vendita.
Dato il successo degli acquisti online (nel 2012 più di 10 milioni di italiani ha comprato online) molte aziende e molti amanti della rete hanno deciso di aprire un negozio online.

Come aprire un negozio online?

Come abbiamo accennato sopra, comprare e vendere online può avvenire attraverso diversi canali:

  1. potete utilizzare piattaforme già esistenti all’interno della quali vendere i vostri prodotti (creando così un piccolo negozio online) 
  2. creare un vostro negozio online in una vostra specifica pagina.

Scegliere di aprire un’attività di vendita online potrebbe sembrare un gioco, dal momento che sono disponibili in rete molte piattaforme e-commerce con varie funzionalità e di facile utilizzo (come per esempio Magento, Prestashop, WordPress WP e-commerce, Joomla VirtueMart, Enfinity, Sho pify, Blomming ecc), ma gestire un negozio online comporta un quotidiano impegno e una forte attenzione alle attività di logistica che non vanno sottovalutati prima di intraprendere un’esperienza di questo tipo.
Innanzitutto per aprire un negozio e-commerce in Italia è necesario mettere in regola la propria attività: aprire una partita IVA, presentare la Comunicazione unica alla Camera di Commercio, necessaria per l’iscrizione presso l’Inps, l’Agenzia delle Entrate ed il Registro delle Imprese. Rispettare il percorso burocratico è fondamentale per dare il via al vostro negozio online.
Anche la scelta della piattaforma e-commerce da utilizzare non rappresenta un elemento secondario: studiate il vostro pubblico, fate ricerche di mercato e scegliete la piattaforma in base alle vostre necessità. Tutte le piattaforme sono dotate di funzioni basiche, proprie delle pagine di vendita online: catologo dei prodotti, carrello degli acquisti, gestione degli ordini, magazzino, gestione dei pagamenti ecc.

Cosa comporta gestire un negozio online?

Gestire un negozio online significa innanzittuto saper far fronte a tutte le attività complementari che esso comporta: logistica, customer care e promozione. La logistica riguarda tutta la fase ti organizzazione e gestione del prodotto dal vostro negozio fino alla consegna del prodotto al cliente. Particolare attenzione va data ai costi di invio: molto spesso si ricorre a spese di spedizione fisse, o nel caso di costi variabili è bene inserire la tabella con i prezzi a seconda del paese di destinazione. Il customer care non è altro che l’attenzione al cliente: fornire un buon servizio clienti è fondamentale per acquisire fidelità. Non mettete come numero di assistenza al cliente un cellulare, potrebbe dare poco credibilità all’azienda, meglio un fisso o un numero verde. Infine rimane l’attività promozionale. Per promuovere la vostra pagina utilizzate i social network e pubblicate costantemente post che incuriosiscano la vostra clientela. Non è da escludere la vecchia pratica del e-mail marketing che continua ad essere efficace soprattutto per il lancio di sconti o promozioni.

Le 4 regole per far funzionare un negozio online

Un e-commerce rappresenta un lavoro a tempo pieno per gli amministratori: 

  1. è necesario inserire costantemente nuovi prodotti
  2. è necesario gestire gli ordini (in questo caso potrebbe essere utile inserire uno spazio dedicato allo stato del prodotto: arrivato, in lavorazione, spedito, annullato)
  3. è fondamentale monitorare le disponibilità di magazzino e lo stoccaggio: l’attività di stock è un’ottima chiave di vendita, la promozione limitata nel tempo spinge gli utenti all’acquisto
  4.  è importante dedicare uno spazio ai reclami: molto spesso può capitare che la spezione non abbia buon esito o che il cliente non sia soddisfatto del prodotto.

Possiamo dire che nonostante il numero di negozi online sia attualmente in forte crescita, continua ad essere un’attività sottovalutata dal punto di vista gestionale. Per questo se decidete di aprire un e-commerce non dimenticate di valutare attentamente tutti gli aspetti che un’attività di questo tipo comporta e vedrete che la chiave per creare un negozio di successo dipende non solo dal prodotto offerto, ma anche dal modo in cui amministrate la vostra pagina.

1 commento

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.